Polpettone al limone con pancetta e scamorza

INGREDIENTI PER UN POLPETTONE
1 cipolla
100 grammi parmigiano
latte
2 limoni
un mazzetto di menta
olio extravergine d’oliva
pane grattugiato
2 panini all’olio
200 grammi pasta di salame
pepe
2 cucchiai prezzemolo
1 rametto rosmarino
sale
2 cucchiai timo
5 uova
3 decilitri vino bianco
600 grammi vitello tritato
10 fette di scamorza
10 fette di pancetta

PREPARAZIONE

Sbattete 3 uova con 10 g di Parmigiano, sale, pepe e la menta tagliata a listarelle; fate cuocere in una padella antiaderente,formando una frittata sottile, e fate raffreddare.

Bagnate i panini spezzettati con il latte, strizzateli e sbriciolateli in una ciotola; unite la carne, la pasta di salame, il parmigiano e le uova restanti, sale e pepe e amalgamate bene gli ingredienti con le mani, che mi piace, o con l’impastatrice, che mi fa sentire una persona migliore.

polpettone aromatico al limone con pancetta e scamorza

Stendete un foglio di pellicola trasparente sul tavolo, appoggiate il composto e stendetelo schiacciandolo con il palmo della mano; sistemate al centro la pancetta, la frittata e la scamorza tagliata a fette sottili, quindi arrotolatelo, aiutandovi con la pellicola, e compattandolo bene in modo da ottenere un polpettone di forma regolare.

polpettone aromatico al limone con pancetta e scamorza

Una volta che ha preso forma passatelo nel pangrattato.

Rosolate il polpettone uniformemente in una teglia con l’olio caldo per 5 minuti, giratelo con 2 palette; unite la cipolla tritata, il rosmarino e il succo di un limone e cuocetelo per 5 minuti, girando spesso.

Bagnatelo con il vino, aggiungete il limone rimasto a rondelle, sale, pepe e infornate a 180° per 30 minuti; lasciatelo raffreddare.

Poiché io l’ho servito il giorno dopo, l’ho tagliato dopo averlo lasciato una notte in frigorifero così che si compattasse bene, riscaldato in forno e servito tiepido con il suo buonissimo sugo.

polpettone aromatico al limone con pancetta e scamorza

Il polpettone al limone con pancetta e scamorza era nel menù del mio pranzo di marzo.