Scarpetta di Sant’Ilario

 

Il Patrono di Parma è Sant’Ilario, il 13 gennaio.

La storia dice che vedendo Ilario passare da Parma scalzo durante una giornata di neve, un calzolaio gli regalò impietosito un paio di scarpe. Il giorno dopo il calzolaio nel posto in cui erano collocate le scarpe donate, trovò un paio di scarpe d’oro.

Ecco perché il dolce tipico di Sant’Ilario è la scarpetta.

INGREDIENTI PER 20 SCARPETTE
500 g di farina
4 uova
250 g di zucchero
150 g di burro
vaniglia
scorza grattugiata di limone
200 g di zucchero a velo
codette colorate per dolci

PREPARAZIONE

Versate  la farina sulla spianatoia, fate un cratere e aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente, due uova e due tuorli, la scorza grattugiata del limone e i semi della bacca di vaniglia.

Quando il composto sarà compatto, stendetelo con il matterello fino a raggiungere uno spessore di 5 mm.

Tagliate la pasta in modo da formare tante scarpette.

Ungete una teglia, adagiate i biscotti e cuocete in forno a 180° finché non avranno formato una crosta dorata (circa 30 minuti).

scarpetta sant'ilario

Nel frattempo preparate la glassa: mettete in una terrina lo zucchero a velo e qualche cucchiaino d’acqua, rimestando con una spatola di legno.

Quando il composto avrà raggiunto la giusta consistenza spalmatelo sui biscotti che avrete fatto raffreddare e decorate con le codette colorate.

Mangiatele a colazione o a fine pasto, con un bicchere di malvasia dolce fresca.

scarpetta sant'ilario