Spongata (di Corniglio)

 

La spongata è un dolce delle feste tipico delle mie parti che si conserva a lungo e si prepara con molti ingredienti e il cui ripieno va fatto riposare tanti giorni.

Questa ricetta dovrebbe essere quella della spongata di Corniglio (a mezz’ora da casa mia), ma ci sono anche quelle di Busseto, Brescello,… comunque sempre qui intorno.

INGREDIENTI PER UNA SPONGATA
PER LA PASTA
250 g  di farina
80 g di burro
120 g di zucchero
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale
PER IL RIPIENO
250 g di miele
1 bicchierino di Cognac
100 g di gherigli di noce
50 g di mandorle
50 g di nocciole
30 g di pinoli
100 g di canditi misti
50 g di uvetta sultanina
100 g di biscotti secchi
1 bicchiere di vino bianco secco
5 g di cannella in polvere
noce moscata

PREPARAZIONE

Iniziate preparando il ripieno: sbollentate e pelate le noci, le mandorle, le nocciole. Tritateli e tagliate a dadini con i pinoli e i canditi. Fate ammorbidire in acqua tiepida l’uvetta sultanina, quindi strizzatela. Sbriciolate i biscotti secchi.

Versate il miele in una piccola casseruola, bagnatelo con il vino, portatela ad ebollizione, quindi abbassate al fiamma ed unite i biscotti secchi, le noci, le mandorle, le nocciole ed i pinoli. Insaporite il tutto con la noce moscata grattugiata e la cannella in polvere.

Aggiungete alla preparazione il cognac, i canditi e l’uva sultanina. Amalgamate il composto, toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare. Versatelo in una terrina, ricopritelo con un foglio di carta di alluminio e lasciatelo riposare in un luogo fresco per almeno 12 ore, ma sarebbe meglio una settimana.

spongata

Preparate la pasta: setacciate la farina a fontana sulla spianatoia. Mettete al centro il burro ammorbidito, lo zucchero, il vino ed il sale. Lavorate gli ingredienti ricavandone un’impasto piuttosto consistente, che lascerete riposare in luogo fresco per circa mezz’ora.

Quindi dividete l’impasto i due parti, una più grande dell’altra. Con il matterello stendete i due pezzi di pasta in modo da ricavarne un disco grande e uno più piccolo

Imburrate ed infarinate la teglia. Foderatela con il disco più grande. Versate il ripieno e livellatelo con una spatola inumidita.

spongata

Ricoprite con il secondo disco di pasta e saldatelo ai bordi pizzicandolo con le dita. Con una forchetta bucherellate la superficie e spennellatela con dell’olio.

spongata

Scaldate il forno a 190 °C e mettetevi a cuocere la preparazione per circa 40 minuti. Togliete il dolce dal forno, lasciatelo raffreddare completamente, mettetelo su un piatto di portata, spolverizzatelo con lo zucchero a velo e servitelo a tavola.

spongata

Onestamente non mi viene in mente modo migliore di concludere il pranzo di Natale.

Ah sì, il bargnolino.