UN’ALTRA CENA DI COMPLEANNO

 

Inesorabile, eh.

Che magari hai avuto un mese più impegnativo del solito, non sei tanto di buonumore, non ne hai voglia ma a lui non importa. Il giorno arriva e tu diventi più vecchia.

Hai avuto tanta gente in giro per casa negli ultimi mesi ed è stato molto bello, sì, ma molto impegnativo.

Insomma, non devi giustificarti se per una volta non hai voglia di metterti a cucinare, di lavare i piatti, di preparare la casa.

Eppure arrivi all’obiettivo che ti eri prefissata nella raccolta punti e ti porti a casa un bellissimo servizio di piatti che vanno necessariamente usati in estate.

Allora facciamolo, ma con pochi, pochissimi amici avvisati il giorno prima, mentre apri lo scatolone e tiri fuori i piatti nuovi, e pensi che stiano bene da morire con i bicchieri che ti ha dato tua madre il mese scorso, pescati in cantina, dimenticati e ora perfetti.

Sei di tutto, sei persone a tavola.

E poi, ammettilo, cucinare ti fa stare bene, più di altre cose, ti toglie certi pensieri e certe preoccupazioni. Un po’ come avere i capelli viola.  O come la pianta di girasole che ti hanno regalato i tuoi genitori.

cena compleanno

CENA DI COMPLEANNO PER 6 PERSONE 

Era da un po’ che volevo preparare i fiori di zucca in pastella. Farli per tante persone è difficile, impossibile quasi, quindi questa è l’occasione giusta.

A seguire, visto il caldo estivo che non lascia tregua, una pasta fredda con le melanzane e la mozzarella di bufala e poi il vitello tonnato che in verità era maiale e che ha preparato mia mamma che in quello è una fuoriclasse. E infine crostata con pasta biscotto, crema e pesche (“cosa?” direte voi. Beh andate a vedere).

Ah, ho fatto anche la focaccia integrale e le chips di polenta.

Per la tavola avrete forse già capito che ho sfoggiato con orgoglio e gioia un nuovo servizio di piatti e salvato dei bellissimi bicchieri dall’oblio.

Vi racconto qui.

cena compleanno