maltagliati

Maltagliati con fagioli, pancetta e pomodorini gialli

A forza di fare la sfoglia ho dovuto trovare ricette per cucinare i maltagliati che, qualunque tipo di pasta tu prepari, non si possono non fare.

Ho iniziato ad adorarli da piccola, quando mia nonna Dirce, che la pasta la faceva in casa almeno una volta a settimana, me li faceva nel minestrone. Per quanto odiassi il minestrone, i maltagliati erano buonissimi. Un po’ duri, o “orgogliosi”, come direbbe la Rina, ogni volta che si addentavano era un piacere per il palato.

Una pasta che si condisce bene con tanti sughi, meglio ancora se la pasta è fatta a mano. Senza troppe pretese, ma con tanto gusto, qualche cubetto di pancetta, una lattina di fagioli, 10 pomodorini che avevo nell’orto sul balcone questa estate: basta aprire il frigo o la dispensa, avere un po’ di fantasia e il pranzo è fatto. Certo, anche un piatto super bello come il mio di Altmeansold non guasterebbe.

INGREDIENTI PER UNA PORZIONE DI MALTAGLIATI
80 g di pasta
100 g di fagioli cannellini
60 g di pancetta dolce a cubetti
una decina di pomodorini gialli, che a me piacciono da morire

PREPARAZIONE

In una padella buttate i cubetti di pancetta e, non appena iniziano e rilasciare il loro grasso, i fagioli.

Lasciate cuocere per circa 10 minuti, poi spegnete il fuoco. Nel frattempo cuocete in maltagliati.

Aggiungete al sugo una decina di pomodorini gialli semplicemente schiacciandoli con le dita e mescolate bene al resto del sugo.

Scolate i maltagliati, conditeli e serviteli.

maltagliati zucca ceci speck

Maltagliati con crema di zucca, ceci e speck

Ho avuto una domenica bellissima. Di quelle che ti ricordi per sempre e che rendono brutto e insignificante ogni lunedì.

Ho ospitato a casa mia una lezione di cucina con una delle sfogline più sfogline d’Italia, la Rina Poletti, con la sua squadra di insegnanti.

Eravamo loro quattro, io, Luca, e tredici allievi che ci hanno messo l’anima e la schiena e insomma, senza stare qui tanto a raccontarla, è stato bellissimo.

Gli allievi hanno imparato a fare le tagliatelle, i garganelli e i nastrini ma soprattutto, è normale, hanno prodotto maltagliati con gli avanzi.

E ieri sera per cullarmi ancora un po’ nel ricordo, di fronte ad un martedì ancora più banale del giorno prima, li ho preparati con una crema di zucca, ceci e speck.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE
100 g di maltagliati
150 g di zucca senza corteccia
100 g di latte
olio extravergine di oliva
mezzo porro
sale
una quarantina di ceci già cotti
due fette di speck tagliate a listarelle

PREPARAZIONE

Dorate il mezzo porro nell’olio extravergine di oliva.

Aggiungete la zucca tagliata a cubetti e salate.

Versate il latte poco alla volta, coprite con coperchio e cuocete a fuoco lento per circa una quindicina di minuti.

In un’altra padella lasciate friggere lo speck tagliato a listarelle finché sarà croccante, senza aggiungere nulla.

maltagliati zucca ceci speck

Frullate nella pentola con un frullatore a immersione.

Immergete i maltagliati e lasciate cuocere per circa 10 minuti.

Componete il piatto versando i maltagliati alla zucca e guarnendo con 15/20 ceci già lessati e lo speck.

maltagliati zucca ceci speck