maltagliati

Maltagliati con fagioli, pancetta e pomodorini gialli

A forza di fare la sfoglia ho dovuto trovare ricette per cucinare i maltagliati che, qualunque tipo di pasta tu prepari, non si possono non fare.

Ho iniziato ad adorarli da piccola, quando mia nonna Dirce, che la pasta la faceva in casa almeno una volta a settimana, me li faceva nel minestrone. Per quanto odiassi il minestrone, i maltagliati erano buonissimi. Un po’ duri, o “orgogliosi”, come direbbe la Rina, ogni volta che si addentavano era un piacere per il palato.

Una pasta che si condisce bene con tanti sughi, meglio ancora se la pasta è fatta a mano. Senza troppe pretese, ma con tanto gusto, qualche cubetto di pancetta, una lattina di fagioli, 10 pomodorini che avevo nell’orto sul balcone questa estate: basta aprire il frigo o la dispensa, avere un po’ di fantasia e il pranzo è fatto. Certo, anche un piatto super bello come il mio di Altmeansold non guasterebbe.

INGREDIENTI PER UNA PORZIONE DI MALTAGLIATI
80 g di pasta
100 g di fagioli cannellini
60 g di pancetta dolce a cubetti
una decina di pomodorini gialli, che a me piacciono da morire

PREPARAZIONE

In una padella buttate i cubetti di pancetta e, non appena iniziano e rilasciare il loro grasso, i fagioli.

Lasciate cuocere per circa 10 minuti, poi spegnete il fuoco. Nel frattempo cuocete in maltagliati.

Aggiungete al sugo una decina di pomodorini gialli semplicemente schiacciandoli con le dita e mescolate bene al resto del sugo.

Scolate i maltagliati, conditeli e serviteli.

baccalà mantecato su crema di ceci neri con pancetta croccante

Baccalà mantecato su crema di ceci neri con pancetta croccante

Il baccalà mantecato fino a un anno fa non sapevo nemmeno cosa fosse. Da quando l’ho conosciuto non riesco più a fare a meno di lui e lo propongo quasi ogni volta che ho una cena.

In questa occasione ho voluto farlo un po’ più complicato aggiungendo una vellutata e un piccolo tocco originale.

Il risultato mi ha resa molto soddisfatta e vi consiglio di provarlo.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
400 g di merluzzo già dissalato
500 g di ceci neri secchi
1 cipolla
4 fette di pancetta
olio di semi di girasole bio
olio extravergine di oliva
rosmarino
sale

PREPARAZIONE

Avvolgete il baccalà dissalato in un foglio di carta di alluminio, mettetelo in una padella, copritelo con il suo coperchio e lasciatelo cuocere così, a fuoco medio basso senza aggiungere nulla per circa 40 minuti.

Fatelo raffreddare, spinatelo, spellatelo e rompetelo in pezzettini con le mani.

Mantecatelo con una frusta aggiungendo abbondante olio di semi finché non diventerà una crema gonfia. Mentre preparate il resto fate pure riposare in frigorifero.

In una padella fate soffriggere l’olio e mezza cipolla tritata. Unite i ceci neri precedentemente reidratati in acqua fredda per una notte, coprite con acqua calda e aggiungete il rosmarino.

Lasciate cuocere finché i ceci saranno morbidi (assorbiranno l’acqua) quindi frullateli e passateli in un colino per ottenere una crema vellutata. Tenetene da parte qualcuno per decorare il vostro piatto

Regolate di sale e distribuite nelle ciotoline. Disponete quindi una quenelle di baccalà mantecato, una fetta di pancetta abbrustolita in padella, una manciata di ceci che avete tenuto da parte precedentemente e un filo d’olio.

Io ho aggiunto anche tre crostini di sesamo, ma quelli li ho comprati.

Ho preparato questo piatto per una cena con la mia amica.