Cavatelli alle vongole e fiori di zucca

CAVATELLI CON VONGOLE E FIORI DI ZUCCA

Un giorno avevo voglia di fare i cavatelli perché fare la pasta mi rilassa come poche altre cose e dare nuove forme mi esalta come ancora meno.

Li avevo lì davanti, e avevo appena comprato dei fiori di zucca nella smania di fare la spesa in tempi di lockdown.

È stato un attimo scrivere cavatelli e poi fiori di zucca, tutto sulla riga di ricerca di Google.

E questa è la ricetta che mi è stata suggerita e lo so che sarebbe venuta meglio con le vongole appena pescate ma nel supermercato qui di fianco, chiedo scusa, non c’erano – voi però usatele, sono mille volte meglio di queste povere surgelate che ho trovato io.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
500 g di cavatelli freschi
4 zucchine chiare piccole
10-15 fiori di zucchina
1 kg di vongole veraci
1 spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE

Lavate le vongole e mettete in una casseruola, copritele. Ponete sul fuoco a fiamma vivace e attendete che si aprano.

Sgusciatele , lasciate qualcuna intera per decorare , filtrate e mettete da parte il liquido delle vongole

Lavate e grattugiate le zucchine. Lavate e tritate finemente il prezzemolo

In una padella mettete qualche cucchiaio d’olio, fate soffriggere i 2 spicchi d’aglio, aggiungete le zucchine grattugiate e fatele appassire bagnando ogni tanto con il liquido delle vongole.

Aggiungete anche le vongole, i fiori di zucca ridotti a striscioline.

Fate saltare tutto per qualche minuto.

Lessate i cavatelli in abbondante acqua salata, mettete da parte un mestolo d’acqua di cottura.

Scolate la pasta, saltatela nella padella insieme con il condimento, se necessario aggiungete un poco di acqua di cottura o liquido delle vongole.

Condite con un filo d’olio, il prezzemolo tritato e pepe macinato al momento.

Cavatelli alle vongole e fiori di zucca

risotto zucchine formaggio stanco brisighella

RISOTTO ZUCCHINE E FORMAGGIO STANCO DI BRISIGHELLA

Come sapete sono vittima di shopping online compulsivo.

Sono rimasta quindi un po’ interdetta quando, allo scattare del lockdown, ho capito che avrebbe avuto poco senso continuare ad ordinare cappotti e jeans visto che non sarebbe stato possibile usarli per uscire.

Ma essendo noi maniaci dello shopping online compulsivo persone che si adattano facilmente mi sono data allo shopping gastronomico alimentare online compulsivo.

Dovendo procurarmi della farina ho ricordato che lo scorso anno, alla manifestazione “Salumi da re” che ogni anno – tranne questo, sigh – si tiene a Polesine Parmense, avevo assaggiato un buonissimo formaggio proprio prodotto dal molino dove mi apprestavo a ordinare le farine.

Non ho perso tempo e l’ho ordinato e, appena arrivato, ci ho realizzato questo semplice e gustosissimo risotto (ma tranquilli, se non avete queste formaggio potete sostituirlo con crescenza o stracchino!).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE (anche se io l’ho mangiato da sola)
160 g di riso (io ho usato il Roma perché avevo aperto quello)
2 zucchine
1/2 cipolla
100 g di formaggio stanco di Brisighella
brodo vegetale
olio
sale

PREPARAZIONE

Tritate una cipolla e fatela soffriggere dolcemente nell’olio extravergine di oliva.

Nel frattempo tagliate a tocchetti le zucchine.

Aggiungete quindi il riso e fatelo tostare per bene, poi unite le zucchine e continuate a mescolare per circa un minuto, infine aggiungete il brodo vegetale caldo e fate cuocere per i minuti indicati sulla confezione.

risotto zucchine stanco di brisighella

Quando il riso sarà cotto, aggiustate di sale e mantecate con il formaggio stanco di Brisighella e, se vi piace, il Parmigiano.

A questo punto il risotto zucchine e formaggio stanco di Brisighella è pronto e va solo gustato con gioia.

risotto zucchine stanco di brisighella