Vi presento per Natale

 

Nella confusione generale di persone pseudo-famose che promuovono qualunque cosa vorrei rassicurarvi.

In primo luogo, sapete bene che non sono famosa, o almeno non quanto vorrei.

In secondo luogo, sto scrivendo questo post solo ed esclusivamente perché in questi mesi ho scovato, soprattutto su instagram seguendo link e collegamenti, qualche artigiano (o meglio artigianA) che merita davvero l’attenzione di tutti e volevo presentarvelo.

Visto poi che siamo vicini al Natale e che, lo so, figuratevi se non sono la prima a farlo, il regalo perfetto si compra online e viene consegnato a domicilio, penso che per una volta si possa uscire dal dominio di Amazon e scoprire che esistono comunque cose (e persone, esistono persone!) bellissime, forse di più.

Ovviamente sono tutti regali a tema cucina – anche in senso lato, perché questa è la mia passione, ma penso che chiunque possa trovarli meravigliosi.

NB1: Vi anticipo che siete già in ritardo, forse, per riceverli per tempo, perché i regali artigianali richiedono tempo, ma non siete mai in ritardo per comprarvene un sacco per voi.

MANI IN PASTA

Oh mi fanno andar giù di testa proprio queste due!
Sono due giovani donne, designer, che vivono a Lisbona.
Io le ignoravo finché non è uscita una loro intervista sulla pagina Facebook di Freeda. Ora, io le interviste su Freeda, chiedo perdono, non le guardo quasi mai, ma hanno sempre intervistato gente che mi sta simpatica. Allora apro il loro sito e inizio a perdermi (e comprare, prima che l’intervista su Freeda sia finita ho già fatto il check-out e già mi sono pentita di non aver comprato di più) e stare bene. Dite poco? Inventano giochi di parole culinari e li stampano su tshirt, borse, zainetti e quant’altro. Ma giochi di parole che fanno ridere forte. Fate un giro sul loro sito, la maglietta perfetta la troverete di sicuro. Io le adoro tutte.
Per amiche copywriter o molto ironiche (o che desiderano tanto fare le stupide nella foto ricordo con il loro idolo: come me).

regali natale


ASPETTA E VEDRAI

Tanto le ragazze di Mani in Pasta sono spiritose, tanto Sara è delicata.
Sara vive a pochi chilometri da me e io, chi mi conosce lo sa bene, che non ho mai messo un gioiello di nessun tipo ora giro sempre con la collana realizzata da lei.
Lei che ha avuto l’idea bellissima di fare dei gioielli con i cocci di vecchi piatti.
Decorazioni che ricordiamo sui piatti “del corredo” delle nonne tornano intorno ai nostri colli, polsi e dita elegantemente rifinite in argento. Un po’ come se queste nonne tornassero ad abbracciarci con quelle mani che sapevano di sfoglia, di pasta appena fatta.
Anche qui, il sito di Sara (o la sua pagina instagram) è talmente bello che ci passi un po’ ogni giorno, a vedere la vetrina e resisti, resisti, resisti ma poi niente, un altro e niente prima o poi lo compri.
Per amiche dolci e sentimentali, ma sempre con l’accessorio giusto.

regali di natale


ALT MEANS OLD

Questi piatti li ho corteggiati per un po’. Perché prima non capivo da dove venissero. Poi, quando ho capito, ho scritto una mail ma nessuno mi ha risposto, per un bel po’. E invece un giorno, quando ormai non ci speravo più mi arriva una mail, di Antonella, che si scusa per il ritardo – gentile – e mi dice che posso scegliere di scrivere sui miei piatti una di queste 150 scritte. Anche qui, il moderno di un piatto in alluminio smaltato e decorato si sposa con il ricordo delle frasi che ti dicevano da piccolo quando ti sedevi a tavola “a tavola si sta seduti composti”, “o questa minestra o salti dalla finestra” (un cavallo di battaglia di mia madre)… e altre 148, più o meno. Ho scelto le mie frasi e in meno di una settimana sono arrivati i piatti in cui mi piace mettere il cibo quando sono sola perché “non si parla con la bocca piena” è come se me lo dicesse qualcuno a cui voglio molto bene.
Per amiche che in qualche modo sanno riempire e fare onore a quei piatti.

regali di natale


DTAILSLAB

Lei, Cristina, l’ho scoperta cinque giorni fa. Le ho detto che avrei comprato tanto e appena possibile (= appena cambia il mese e la carta di credito torna disponibile) e così ho fatto, e molto proprio, tant’è che lei mi ha detto “Avevi ragione!”.
Ehi, quando c’è da spendere io non scherzo. Mai.
Persona deliziosa lei, straordinarie le grafiche che realizza personalmente e fa stampare prevalentemente su oggetti da cucina e cuscini. Sul suo profilo instagram vi spiega anche come realizza i tessuti che poi utilizza per le sue produzioni.
Per amiche che amano spadellare e ancora di più ricevere e poi non disdegnano di riposarsi poggiando la testa su un cuscino con disegnato sopra un bel biscotto.


TUPORTADABERE

Sì, questa è quella a cui sono più legata di tutte quelle di cui vi ho parlato.
Ok, sono io, è vero lo confesso vostro onore!
Però se avete già comperato la maglietta per la vostra amica con le Tette biscottate, un ciondolo per la vostra mamma e un piatto per la bimba della vostra più cara amica (“mangia che diventi grande”) ma ancora non sapete cosa regalare alla vostra collega (simpatica) o a vostra cugina (simpatica anche lei, forse di più), sappiate che qui trovate marmellate originali e conserve super buone, pasta fresca, una lezione di sfoglia con la sfoglina più famosa del Mondo, Rina Poletti. Anche questi regali sono fatti con cura, una bella dose di creatività e di coraggio.
Per la vostra amica golosa e curiosa.

regali di natale

Questi sono i miei sinceri consigli per regali di Natale belli, artigianali, pensati e fatti con il cuore.

… e se non siete più in tempo per regali “materiali” perché non regalare un corso? Nel prossimo post ve ne elenco qualcuno.

NB2: e con questo post mi auto-aggiudico anche il premio furbizia dell’anno 2018 (e molto probabilmente anche 2019) perché io tutti i regali per le mie amiche li ho comprati dalle persone sopraelencate quindi “ciao sorpresa, amiche!”.
Ma anche “che bei regali che vi ho fatto”, eh?